Partendo dal parcheggio Niblogo, Madonna dei Monti, oppure da quote più basse, possiamo imboccare la successivamente la Val Zebrù. a splendida valle ci accompagna con la propria bellezza per un lungo tratto di via.
Il torrente Zebrù che a valle formerà una profonda forra, scorre lungo la via, modellata nel tempo da imponenti ghiacciai. Alzare lo sguardo è d'obbligo.
Dalla Baita del Pastore, l'ambiente muta notevolmente. In pochi km si guadagna molto in altitudine. Si punta verso il rifugio V Alpini, che possiamo visitare, onde successivamente ridiscendere per intreprendere la via verso il passo Zebrù. Ad esclusione di un paio di passaggi, non abbiamo zone pericolose. Rimaniamo in quota ammirando imponenti vette.
Il Passo Zebrù di valica senza difficoltà (attenzione solamente ad informarzi sulle condizione di neve presenti) aprendo la vista sui ghiacciai dei Forni. Alle spalle ci siamo lasciati il Gran Zebrù, ma altre vette delle 13 cime ci accolgono immobili.

La discesa si può inframezzare nei rifugi, Branca, Pizzini e Forni. Tutti molto attrezzati ed accoglienti. Dai Forni, infine, lunga e, a mio parere, noiosa, strada asfaltata ci porta a Santa Caterina Valfurva. Da qui (rimanendo alcune centinaia di metri in altitudine maggiore) si potrebbe anche pensare di tornare all'imbocco della Val Zebrù, punto di partenza del giro (attenzione allo sviluppo chilomentrico)

Scarica GPX

Photogallery Val Zebrù-Santa Caterina

Contact Us

Address

Via Monte Cristallo 21 Bormio (SO) 23032 Italy

Phone

+39 0342904572